Due case famiglia di Sighet (una ventina di bambini, alcuni con disabilità gravi) hanno usufruito di servizi che le istituzioni pubbliche al momento non si possono permettere.

Una educatrice si è recata quotidianamente full time a stimolare fisicamente e ludicamente i bambini con disabilità importanti, secondo le indicazioni e la supervisione di un neuropsichiatra italiano, Responsabile del Comitato Scientifico di Sos Bambini che si occupa di scegliere e supervisionare il personale Sos in Romania.

Sono stati seguiti da una logopedista otto bambini con problemi importanti di linguaggio o sordomuti, ottenendo ottimi progressi. Inoltre, con sedute di due volte alla settimana di kinetoterapia, abbiamo fornito attenzione, benessere e impedito peggioramenti nelle varie patologie (per es. autismo).

Un educatore presente tre volte alla settimana ha permesso a questi bambini di svolgere attività ricreative dentro e fuori casa a seconda della stagione: laboratori creativi, orto, passeggiate, pesca al fiume ecc.

Il progetto è costato circa 20.000 euro.