Abbiamo coinvolto tredici ragazzi in terapie individuali (a Sighet e Baia Mare) e altri sono stati seguiti da educatori, con lo scopo di aiutarli a ricostruire la loro identità ricreativa e la fiducia negli altri.

Per quanto riguarda le attività ricreatives volte si sono formate due squadre di calcio, una maschile e una femminile, che si sono allenate regolarmente e che hanno effettuato quattro trasferte e ritiri.

Al laboratorio di cucito hanno collaborato, almeno una volta alla settimana, una decina di adolescenti, che hanno imparato a cucire e sviluppare manualità mediante la realizzazione di creazioni artigianali vendute poi nei mercatini di raccolta fondi.

Il costo delle varie iniziative è ammontato a circa 30.000 euro.