Accoglienza in famiglia: un’ emozione per sempre

Ogni uomo ha bisogno che qualcuno gli dica: sono contento che tu esista

(Jean Vanier).

Sos Bambini ha sviluppato un progetto di adozione temporanea insieme a Faus – Famiglie unite per la solidarietà di Laveno Mombello (Varese).

Faus si occupa da anni di questo tipo di adozioni temporanee e ha messo a punto un protocollo di accoglienza per bambini rumeni, ospitando nelle famiglie affidatarie diverse decine di ragazzini, inserendoli nel contesto della comunità e dei territori con successo.

Dal 2011 durante i mesi estivi anche Sos Bambini secondo  il “protocollo” di Faus  accoglie alcuni  bambini  provenienti dai centri Statali di  Sighet e di Baia Mare di età dai 6 ai 13 anni.

Un’esperienza indimenticabile che offre ai bambini l’opportunità di trascorrere una vacanza in Italia, di vivere il calore e l’affetto di una vera famiglia.

Per accogliere una bambina o un bambino non è necessario essere sposati, ma è importante avere del tempo da trascorrere con loro, quel “tempo individuale” che nel contesto collettivo nel quale vivono, manca moltissimo. I bambini restano in Italia  due mesi, generalmente luglio e agosto. Rientrano i primi di settembre. Scrive Paola, mamma affidataria di Codruta, una bimba di 8 anni: “L’ho addormentata tutte le sere e per un’ora le ho spiegato che la sua casa è con i bambini dell’orfanotrofio… ma che da questa parte del Mediterraneo c’è una “Zia Mame”, un papà Plo e un fratello super dinamico Leo che l’aspettano e pensano a lei”. Racconta ancora Paola “Da subito Codruta ha disegnato nuclei familiari e scritto diverse volte la parola “familia” nei suoi testi”.

Questi bambini ricevono  aiuto e sostegno e  regalano alle famiglie affidatarie un’esperienza ricca di emozioni e un’importante occasione di crescita. AnnaMaria e Massimiliano che hanno accolto Melisa, scrivono: “Melisa è stata una valigia piena di cose belle, di gioia e di tanto amore. Crediamo che un’esperienza così possa cambiarti la vita e pertanto va sostenuta, condivisa con altri, diffusa e mantenuta nel tempo”.

​Nel 2016 per la prima volta i bambini hanno trascorso anche le vacanze di natale con le loro famiglie italiane. Leggi le testimonianze di Silvia, Paola e Roberta.

Per segnalare il proprio interesse a effettuare questa esperienza e ricevere ulteriori informazioni e scambio di esperienze scrivere alla Presidente Silvia Scialpi s.scialpi@sosbambini.it o info@sosbambini.it

Il 100% del valore viene destinato ai progetti attivi.

Tutti i volontari offrono il loro servizio gratuitamente.

Diventa Volontario

Guarda il video di spiegazione del progetto